8/02/2013

<= 7 Febbraio                                                                                                                                                                9 Febbraio =>

Caro Diario,

stamattina ce l’ho fatta ad alzarmi per andare a dare una mano a Simone Pucci per il trasporto e l’allestimento della chiave gigante che ha donato all’associazione con l’idea di fondare un capitale stabile d’opere d’arte.

Le foto ti mostrano l’impresa, resa quasi impossibile dai postumi ma coronata da successo grazie all’intervento di un robusto tabaccaio:

Alessandro Fiori al 909 di Castiglion del Lago, 8 Febbraio 2013 - Foto di Simone Pucci

Alessandro Fiori al 909 di Castiglion del Lago, 8 Febbraio 2013 – Foto di Simone Pucci

Ma a due giorni dal Carnevale delle Viole io sono distratto dal concerto di questa sera al 909 di Castiglion del Lago. D’accordo, caro diario, lo ammetto, sono un fan di Alessandro Fiori. Di solito non sono fan di nessuno, riservando ai miei artisti preferiti solo un sobrio apprezzamento, ma Alessandro rivela una lunga lista di caratteristiche che, sommate e mescolate assieme, mi fanno più o meno l’effetto di una bella barista sorridente in una serata noiosa. Certo la barba rende questa immagine piuttosto metaforica.

Alessandro Fiori, già cantante dei Mariposa e degli Amore, è uno scrittore sofisticato (a parte l’incapacità di dare nomi decenti ai suoi gruppi), un musicista poliedrico con un gran gusto melodico ed eleganza d’arrangiamenti (grazie anche alla capacità di trovare collaborazioni con grandi strumentisti), un’individuo dagl’intensi occhi a forma di seme e dal carattere gentile ed attento sotto una maschera stralunata.

Ed è un po’ che voglio fare un robottino cantautore per barattarlo col suo ultimo disco, che praticamente non ho acquistato apposta.

AleFiori-QuestoDolceMuseoSolo che non l’ho ancora fatto ed ho saputo del concerto due giorni fa sfogliano Music Club al Kandisky, così mi metto a lavorare, sperando di non essere interrotto come temo da mille insidie pomeridiane. Ad avere tempo, i robottini vengono meglio se assemblati il giorno stesso del loro dono. La giornata si rivela tranquilla, lasciandomi il tempo di farmi anche un giro alla festa di carnevale di Corso Cavour, dove incontro ancora Simone e Marta con i quali andiamo a mangiare un piatto di pasta al ristorante sotto lo Zenith, poi con Simone al 909, dove mi metto in imbarazzo da solo cantando troppo forte le canzoni a memoria tanto da meritare d’essere fermato (ma sempre con gentilezza).

Il baratto va a buon fine (nel disco ci sono immagini di splendidi collage realizzati da Alessandro stesso) e la serata prosegue allegramente fino allo svenimento alle quattro del mattino davanti alla stufa del laboratorio di Simone a Cortona.

Un Commento

  1. Pingback: Allestimenti! |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...